Venezia

Raggiungere Venezia dall’hotel

La città più romantica ti aspetta per farti innamorare visitando i luoghi più celebri oppure semplicemente perdendosi tra le numerose calli che profumano di eleganza e di arte.

Dallo Sport Hotel All’Ancora Venezia è raggiungibile nei seguenti modi:

-in treno: dalla stazione dei treni di Fossalta di Piave, a 2 km dall’albergo raggiungibile in auto in pochi minuti, passa un treno ogni 40 minuti (al mattino alle 8.12; 8.34; 9.12;). Per un relax completo dimentica l’auto e usufruisci della nostro servizio navetta per la stazione: partenza dall’hotel alle ore 08.45 o alle 09.45 con arrivo in treno a Venezia Santa Lucia in 40 minuti, direttamente sulle rive del Canal Grande (ritorno alle ore 18.00 e 19.00*). I biglietti del treno sono acquistabili in albergo o alla stazione al costo di €4,50 a biglietto.
*altri orari disponibili su richiesta

-in autobus: sempre dalla fermata “Fossalta di Piave bivio” sono disponibili corriere ogni ora e si raggiunge comodamente Venezia in 45 minuti. I biglietti sono acquistabili al supermercato di fronte all’hotel.

-in auto: si può arrivare a Venezia in auto e parcheggiare direttamente in Piazzale Roma (il costo giornaliero va dai €23,00 ai €28,00), dove però è sempre consigliabile chiedere informazioni allo 041-2727301. Ci sono inoltre numerosi parcheggi limitrofi alla città con servizio navetta.

 

Guida di Venezia

La città di Venezia, costruita interamente sulla laguna Veneta, è formata da un arcipelago di 121 isolette, attraversate da 150 canali o rii, collegate tra loro da 435 ponti. Il Canal Grande, arteria principale della città, è attraversato da 4 ponti: il più antico Ponte di Rialto, il ponte dell’Accademia, il ponte degli Scalzi e il ponte della Costituzione, progettato dall’architetto Calatrava.
Il centro storico è suddiviso in sestieri, termine che nelle altre città corrisponde ai quartieri. I sei sestieri di Venezia sono San Marco, Cannaregio, Castello, Dorsoduro, San Polo e Santa Croce.

Una volta arrivati a Venezia lasciatevi trasportare dalla sua magia e non perdete l’occasione di provare quello che la rende una città unica nel suo genere:

-un giro in gondola: la gondola è uno dei simboli di Venezia, un modo divertente e romantico per muoversi in città. I prezzi possono variare, ma le tariffe ufficiali prevedono un costo di 80 euro per 30 minuti (100 euro dopo le 19.00).

-vaporetto: Venezia è una città da esplorare a piedi, ma se devi spostarti per lunghe distanze è consigliabile utilizzare il servizio di vaporetto, che ti trasporterà tra le acque della Laguna. Avere la MAPPA DELLE LINEE DI NAVIGAZIONE è sicuramente utile per scegliere la linea in base alla destinazione desiderata, ma ti consigliamo anche di scaricare Moovit, applicazione social gratuita per il trasporto pubblico, dove vengono condivise le informazioni generate dai propri utenti in tempo reale su tutti i mezzi di trasporto. Puoi scaricare Moovit su Google Play, suApp store e Windows Store. I biglietti sono acquistabili presso le biglietterie alla fermata, dove sono esposti gli orari sempre aggiornati.

-aperitivo al bacaro: non si può dire di essere stati veramente a Venezia se non si è entrati in un bacaro a bere lo spritz. Il bacaro è una tipica osteria veneziana, piccola e accogliente, con vasta scelta di vini in calici accompagnati da stuzzichini, detti ciccheti. Molto tipico è lo spritz, un aperitivo a base di prosecco, acqua frizzante o selz, Aperol o Campari servito con oliva e arancia. Da provare assolutamente come aperitivo! La maggiore concentrazione di bacari potrete trovarla nei pressi del ponte di Rialto, vicino al mercato del pesce.

-Palazzo Ducale, costruito a fianco della basilica, fu dimora del Doge di Venezia e sede delle più alte magistrature. Massima espressione dell’arte gotico veneziana, il palazzo fu edificato nel IX sec, anche se assunse la sua struttura attuale solo dopo i restauri del XIV-XV sec. Dal 1996 il palazzo è a tutti gli effetti parte del sistema dei Musei Civici Veneziani. Oggi, con la sua eleganza e magnificenza, Palazzo Ducale ricorda a tutti l’importante ruolo politico rivestito dalla gloriosa Repubblica di Venezia.

-Dietro Piazza San Marco, le Prigioni sono uno dei simboli di Venezia. La visita alle Prigioni comincia con una piccola scala in discesa che dalla Sala del Magistrato alle Leggi conduce in uno stretto corridoio che non è altro che uno dei due attraversamenti del celebre Ponte dei Sospiri. Il ponte dei Sospiri fu realizzato nel 1614 per unire il Palazzo Ducale all’edificio adiacente destinato alle Prigioni Nuove. Chiuso e coperto, è costituito da due corridoi separati da una parete. Uno collega le Prigioni alle Sale del Magistrato alle Leggi e della Quarantia Criminal al piano nobile del Palazzo Ducale; l’altro mette in comunicazione le Prigioni con le Sale dell’Avogaria e col Parlatorio. Entrambi i corridoi, inoltre, sono collegati alla scala di servizio che dai Pozzi sale fino ai Piombi. Il celebre soprannome di “ponte dei sospiri” risale all’epoca romantica, e si riferisce al sospiro del prigioniero che, uscendo dal tribunale di Palazzo, oltrepassa il canale attraversando il ponte per raggiungere la cella nella quale sconterà la pena e può appena intravvedere, attraverso le piccole finestre, la laguna, San Giorgio, la libertà. Dal ponte si accede alle Prigioni Nuove.

-dove mangiare: Venezia è piena di ristoranti e trattorie dove assaporare la tradizione veneta. Tra i piatti più tipici le sarde in saor, sarde alla plancia marinate con cipolla, pinoli e uvetta, spaghetti con le cozze e bigoi in salsa, pasta grossa e lunga con salsa di acciughe e cipolla.